COLLEZIONI DI PREISTORIA E PROTOSTORIA

COLLEZIONI DI PREISTORIA E PROTOSTORIA

L’archeologia locale è ampiamente documentata dai materiali rivenuti nell’Ottocento nelle grotte dell’età della pietra, negli abitati delle età del bronzo e del ferro detti castellieri, nonchè dai corredi delle loro necropoli nel Carso triestino, nell’area isontina e in quella istriana.

La storia preromana viene riconosciuta attraverso gli strumenti litici, in osso e gli oggetti ceramici dai ripari e dalle grotte, seguiti poi dal vasellame in terracotta e in bronzo, dalle armi in bronzo e ferro e dagli oggetti dell’ornamento personale databili dal secondo millennio all’arrivo dei Romani.

Si segnalano la necropoli di Santa Lucia di Tomino con i ricchi corredi depositi nei grandi vasi in ceramica e in bronzo e il tesoretto di San Canziano, che riunisce raffinati oggetti in bronzo e fantastiche perle in ambra.

Link al sito del Museo